Lettera retorica e non richiesta alle donne: lasciateci perdere

Ciao amiche,
ho da dirvi una cosa molto importante: mollateci. Dico a noi uomini. Lasciateci perdere per questa cosa delle battaglie.
Cioè non ci vedete siamo bollitissimi: abbiamo i salari migliori, i contratti migliori, niente soffitto di cristallo, quei tre lavori mezzo stabili rimasti li abbiamo presi noi, voglio dire voi per un posto fisso dovete tipo salvare il Mondo da un’apocalisse zombie; invecchiando noi diventiamo più affascinanti mentre voi dovete sentirvi delle merde come vi allontanate dallo spettro di una bellezza bastarda, perfetta, chirurgica, che vi costringe continuamente a sperticarvi in giustificazioni efficaci per le vostre imperfezioni ma provate, se vi riesce, a immaginare un meme che dica “tutti gli uomini sono belli a modo loro”; da piccoli noi possiamo sporcarci e dire “cazzo” mentre guai alle bambine e comunque state dritte perdio! Addirittura c’è ancora chi prova a giustificare gli stupri e potrei andare avanti così all’infinito.
Questa battaglia al massimo noi l’appoggiamo, ci avete fatto caso? La appoggiamo un po’ come si appoggia una causa per salvare i cuccioli di foca. Cioè non siamo motivati personalmente, ma non ci vedete?
Lasciateci perdere. Anzi vi dico di più: noi vi rallentiamo, a volte addirittura vi sabotiamo, questa storia dell’estensione dei diritti ci fa tremare le gambe, a dispetto della retorica win-win di cui ogni tanto noi stessi amiamo bardarci. Il salario quello è. I tre lavori stabili quelli sono. Presidente o ci divento io o ci diventi tu. L’unica forma sociale che si incastra col Capitale è quella basata sulla sopraffazione: non so, trovateci voi un sistema economico e sociale non sorretto sul Patriarcato oppure, e sembra più percorribile come ipotesi, individuateci un gruppo di persone abbastanza numeroso da soddisfare, possibilmente gratis come fate voi, i nostri bisogni di accudimento e vi lasciamo in pace.
I maschi cis gay potrebbero andare bene ma per favore seri, cioè maschi, quelli che al Pride sfilano in giacca e cravatta… per qualche strana ragione gli uomini danno di matto se vedono caratteristiche femminili su altri uomini. Forse non ci piace vedere alterata l’immagine maschile, oppure su un altro maschio l’immagine femminile ci sembra più vera e ci fa cacare sotto, vai a capire.

Insomma lasciate stare questa roba della battaglia fianco a fianco e travolgeteci. E ribellatevi agli uomini che vi dicono quel che dovreste fare. Compreso me adesso.

Insomma fate comecazzovepare.

Oh alla fine queste donne fanno sempre comecazzojepare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: