Le forze marce dell’ordine

Ma certo che i carabinieri gangster di Piacenza sono mele marce in divisa come lo erano quelle della Diaz di Bolzaneto dei finanzieri corrotti da Fininvest di Aldrovandi di Uva di Cucchi di Bifolco di Guerra di Magherini di Bianzino di Bohli di Cabiddu di De Cupis dell’infinita lista di abusi durante il lockdown compresa l’infamia di multare le persone senza fissa dimora… ma cosa vorreste dire, che il problema è proprio la divisa in sé ma sarebbe come sostenere che la concentrazione di un potere non supervisionato, sommata all’esercizio della violenza e della sopraffazione come cultura formativa, il tutto inserito in una tradizione giudiziaria di quasi assoluta impunità rendano l’abuso una delle pratiche cui si può ricorrere quando si opera nelle forze dell’ordine anziché un fatto eccezionale e slegato dalla prassi ma che sciocchezza! Se così fosse negli USA la battaglia black lives matter sarebbe concentrata sul definanziamento e sul depotenziamento della polizia proprio per ridurre la possibilità che chi lavora in divisa possa considerare l’abuso come un’opzione, investendo invece su forme non poliziesche di promozione della sicurezza invece come è noto negli USA c’è tutto un lavoro di cancel culture e di censura di melodrammoni anni 30 e di tutte quelle cose lì super gravi e comunque rispettiamo solo i pompieri.
Quanto so’ boni i pompieri. Sì lo so è sessista e oltretutto perlopiù mutuato dall’estetica del porno ma adesso ho completamente dimenticato quello che stavo dicendo e sto immaginando un pompiere tipo tutto sporco de fuliggine che entra in casa mia dicendo di aver ricevuto una segnalazione che la mia gattina è in pericolo ok questo lockdown ha lasciato dei segni temo permanenti e … che dicevamo?
Ah sì la cancel culture che cosa bruttissima e super contemporanea per niente un problema da bianchi cishet a cui peraltro nessuno sta cancellando niente guarda.

 

#acabunrequested

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: